Home » Blog

Borse di soggiorno per partecipare all’Academy della Green Week – Festival della Green Economy

Sono aperte le candidature per le borse di soggiorno per studenti universitari per partecipare alla nona edizione della Green Week Academy, in programma dal 25 febbraio al 1 marzo 2020. La Green Week Academy è rivolta a studenti dei corsi di laurea triennale, specialistica, master e dottorato.

Promossa da ItalyPosteFondazione Symbola, in collaborazione con il Corriere della Sera-Buone Notizie, e curata da Goodnet, la Green Week è una vetrina d’avanguardia delle imprese e delle tecnologie del green-thinking.

La Green Week Academy intende offrire un’occasione unica di incontro, scambio e formazione, attraverso la partecipazione attiva alla manifestazione che garantisce agli studenti selezionati:

  • visite guidate in aziende simbolo della sostenibilità e della green economy (dal 25 al 27 febbraio)
  • accesso preferenziale ai grandi eventi e alle conferenze delle 6 sezioni tematiche: trasporti e mobilità, turismo, abbigliamento e tessile, edilizia e architettura, finanza, chimica verde e agricoltura 
  • momenti di incontro e approfondimento con i grandi nomi della sostenibilità e della green economy

Gli studenti interessati potranno scegliere di inviare la propria candidatura per partecipare all’intera settimana della manifestazione o solamente a una delle sue due parti:

  • da martedì 25 a giovedì 27 febbraio (prima parte), la Green Week propone un tour alla scoperta delle aziende d’eccellenza protagoniste dell’innovazione nel campo della sostenibilità.
  • da venerdì 28 febbraio a domenica 1 marzo (seconda parte) , la manifestazione giungerà a Trento, che per tre giorni sarà animata da dibattiti, incontri tematici e grandi talk in un vero e proprio Festival della Green Economy 
  • da martedì 25 febbraio a domenica 1 marzo (intera settimana) , comprende sia il tour alla scoperta delle aziende d’eccellenza protagoniste dell’innovazione nel campo delle sostenibilità, sia i tre giorni di dibattiti, incontri tematici e grandi talk che si terranno a Trento.

Per scoprire la Green Week tramite il video di presentazione di 60 secondi clicca qui.


Borse di soggiorno per partecipare alla Green Week Academy

Anche nel 2020 il Festival guarda con attenzione particolare al coinvolgimento dei giovani delle università italiane, ai quali intende offrire un’occasione unica di incontro, scambio e formazione. A tale scopo, l’organizzazione offre a un numero selezionato di studenti universitari la possibilità di candidarsi alla Green Week Academy e accedere alle borse di soggiorno.


Il Programma della manifestazione

Il programma completo della manifestazione è disponibile sul sito www.greenweekfestival.it. Alcune anticipazioni:

IL TOUR DELLE FABBRICHE DELLA SOSTENIBILITÀ (25-27 febbraio 2020).
La prima parte della Green Week (dal 25 al 27 febbraio) sarà dedicata a un tour tra le imprese maggiormente innovative in termini di eco-sostenibilità. I partecipanti al tour incontreranno gli imprenditori e i tecnici delle aziende grazie a un programma di visite guidate, workshop e conferenze durante i quali verranno svelati i diversi approcci scientifici, culturali e tecnologici adottati. Questo permetterà ai partecipanti di conoscere le tecnologie e i prodotti che segneranno il futuro in questi settori.

Tra le aziende che parteciperanno: ABS Acciaierie Bertoli Safau, Acque del Chiampo, Agugiaro & Figna Molini, Amorim Cork Italia, Buzzi Unicem, Cartiere del Garda, Cielo e Terra Vini, Conceria Montebello, Dani, Eni Bioraffineria di Venezia, Fomet, Italcementi, Italscania, Lago, Laprima Plastics, Lucaprint, Medio Chiampo, Melinda, Pettenon Cosmetics, Ratti, Snam, Tessuti di Sondrio-Marzotto Group.

I GRANDI TALK A TRENTO (28 febbraio-1 marzo 2020).
La seconda parte della settimana avrà invece come protagonista la città di Trento e il Festival della Green Economy: tre giorni di appuntamenti per approfondire e discutere i grandi temi della green economy all’insegna del titolo dell’edizione 2020 “Riduci, riusa, ricicla. L’economia circolare fa crescere le imprese”.

A Trento ci saranno tutti i principali esperti nazionali e internazionali, i più importanti imprenditori impegnati nello sviluppo di prodotti eco-sostenibili, i giornalisti del settore e moltissimi giovani che hanno avviato start up nel settore. Tra i relatori già confermati: Antonio Cammisecra amministratore unico Enel Green Power, Edoardo Garrone presidente Gruppo ERG, Enrico Giovannini portavoce ASviS, Ermete Realacci presidente Fondazione Symbola, suor Alessandra Smerilli consigliere di Stato Città del Vaticano ed economista, Elisabetta Soglio responsabile Buone Notizie Corriere della Sera, Pierluigi Stefanini presidente gruppo Unipol, Paolo Verri direttore generale Fondazione Matera Basilicata 2019. E ancora, Emilio Bellingardi direttore generale Milano Bergamo Airport, Antonio Calabrò direttore Fondazione Pirelli e vicepresidente Assolombarda, Mara Manente direttore Ciset, Martha Friel docente di Management del turismo IULM Milano, Renato Mazzoncini docente di Meccanica Politecnico di Milano. L’elenco aggiornato dei protagonisti è disponibile cliccando qui, mentre il programma ufficiale degli eventi è disponibile sul sito www.greenweekfestival.it.

LE SEI SEZIONI TEMATICHE A TRENTO (28 febbraio-1 marzo 2020).
Dal 28 febbraio al 1 marzo 2020, a Trento, al programma dei talk con i grandi ospiti si affiancheranno 6 sezioni tematiche, che vedranno la partecipazione di circa 200 esperti e addetti ai lavori. I partecipanti alla Green Week Academy potranno scegliere a quale sezione tematica partecipare tra:

  1. Trasporti e mobilità: le nuove sfide della logistica e dei trasporti; smart roads e automazione; mobilità elettrica; trasporto intermodale
  2. Turismo: ICT e big data; ricettività sostenibile; undertourism e slow tourism
  3. Abbigliamento e tessile: supply chain; il trend del plastic free; l’uso della chimica; block chain e filiere produttive
  4. Edilizia e architettura: cemento sostenibile e filiera del legno; edilizia a consumo zero; nuovi materiali; domotica intelligente
  5. Finanza: microcredito; finanza etica
  6. Chimica verde e agricoltura: fitofarmaci; bioplastiche; fertilizzanti; agricoltura integrata

Benefici per i partecipanti

Negli ultimi otto anni, oltre 9.000 laureandi e dottorandi hanno partecipato alla “Academy” curata da Goodnet. Attraverso le nostre attività offriamo agli studenti l’opportunità unica di incontrarsi e scambiare opinioni con rinomati professionisti ed esperti del settore, partecipare ad attività di formazione ed entrare in una rete internazionale di coetanei che condividono i loro stessi interessi.La Green Week Academy mette a disposizione di tutti gli studenti interessati 200 borse di soggiorno che prevedono:

  • accesso privilegiato e posti riservati a tutti gli eventi della manifestazione, con possibilità di dialogo diretto con i relatori al termine degli incontri (opzione 2 o opzione 3);
  • partecipazione alle visite guidate in azienda con transfer in autobus da una città all’altra per raggiungere le imprese (opzione 1 o opzione 3);
  • alloggio in camere multiple in strutture convenzionate per l’intera durata del soggiorno e pagamento della tassa di soggiorno (per tutte le opzioni);
  • pranzi e cene con menù fisso in strutture che verranno indicate dall’organizzazione (per tutte le opzioni).

Per confermare la propria partecipazione all’evento, gli studenti selezionati per la borsa di soggiorno sono tenuti a versare una quota di partecipazione diversa a seconda dell’opzione prescelta tra:

  • OPZIONE 1) Prima parte del tour – “Le fabbriche della sostenibilità” (da martedì 25 a giovedì 27 febbraio, con trasferimenti in autobus tra le varie aziende protagoniste, durata 3 giorni/2 notti): 190 euro
  • OPZIONE 2) Seconda parte del tour – Il Festival della Green Economy a Trento (da venerdì 28 a domenica 1 marzo, durata 3 giorni/2 notti): 190 euro 
  • OPZIONE 3) Tour completo – “Le fabbriche della sostenibilità” e il Festival della Green Economy a Trento (da martedì 25 febbraio a domenica 1 marzo, con trasferimenti in autobus tra le varie aziende protagoniste, durata 6 giorni/5 notti): 420 euro

A fine manifestazione verrà rilasciato l’attestato di partecipazione ufficiale.

Restano a carico degli studenti le spese di viaggio di andata e ritorno.


Come presentare la domanda di soggiorno

Per candidarsi alle borse di soggiorno è sufficiente compilare il modulo disponibile a questo link (clicca qui) specificandola tipologia di borsa di soggiorno che si intende richiedere (prima parte del tour, seconda parte o tour completo).

La scadenza per inviare la propria candidatura è fissata per il 31 gennaio 2020. E’ prevista poi un’ultima scadenza, 14 febbraio 2020, previa verificare di disponibilità dei posti.

Le domande di partecipazione verranno selezionate e approvate fino ad esaurimento dei posti disponibili. La selezione delle candidature avverrà a giudizio insindacabile della direzione organizzativa della manifestazione. Il nostro staff fornirà agli studenti selezionati tutte le informazioni riguardanti il vitto, l’alloggio e il programma degli appuntamenti e comunicherà le modalità per eseguire il pagamento della quota di partecipazione. Gli studenti selezionati sono tenuti a seguire il programma di eventi che sarà definito dall’organizzazione della Green Week e a prendere parte attivamente alle attività previste nei giorni della manifestazione.

Clicca qui per inviare la tua candidatura


Per maggiori informazioni

Contattaci dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18, ai seguenti recapiti:

Eleonora Benvenuti
M. academy@goodnet.it
T. 049 0991240

Chi siamo

Goodnet è una società specializzata nell’ideazione e produzione di festival, eventi e progetti culturali. Dal 2012, Goodnet offre ai migliori studenti italiani l’opportunità di partecipare ai festival culturali che produce, con un programma speciale di ospitalità. Oltre alla Green Week, è possibile partecipare al progetto Academy nei seguenti Festival:

Fabbriche aperte, oltre 22 mila visitatori

L’Economia del Corriere della Sera / di Nicola Saldutti

La parola che torna al centro è antica e figlia del Novecento, la fabbrica. Il luogo dove l’innovazione diventa occasione di lavoro, dove la tecnologia si mescola alle capacità imprenditoriali. Ed è forse per questo che oltre 22 mila persone, dalla Lombardia al Veneto, dall’Umbria all’Emilia-Romagna, alla Toscana, al Friuli-Venezia Giulia, hanno aderito all’iniziativa Open Factory, promossa da Italypost con L’Economia del Corriere della Sera e Goodnet Territori in rete. Read more

In 22.000 per Open Factory. Boom di visite per scoprire le fabbriche del Made in Italy

Un vero e proprio assalto alle aziende ha caratterizzato questo pomeriggio domenicale in ben sei regioni italiane. L’occasione è stata la quinta edizione di Open Factory, l’opening di turismo industriale e manifatturiero nel corso del quale oltre 50 aziende tra le più innovative e rappresentative del proprio territorio hanno aperto – in contemporanea – le porte ai visitatori, dalla Lombardia al Friuli Venezia Giulia, dall’Umbria alla Toscana, dal Veneto all’Emilia Romagna. Read more

Open Factory, la domenica delle fabbriche aperte

Corriere della Sera / di Diana Cavalcoli

Acciaio, stoffe, tessuti. E ancora cioccolato, avocado, legno, supercar. Il Paese «che produce» è protagonista della quinta edizione di Open Factory, l’opening dedicato al «turismo» industriale e alla cultura manifatturiera italiana. Un appuntamento presentato ieri nella sede di Fontana Milano 1915, icona dell’alto artigianato e della pelletteria italiana, che vedrà domenica 24 novembre oltre 50 aziende aprire le porte tra workshop e visite guidate. Read more

Un weekend di cultura industriale

L’Economia del Corriere della Sera / di Diana Cavalcoli e Raffaella Polato

Il mondo produttivo: «Ridateci l’alternanza scuola lavoro»

Corriere della sera / di Donatella Tiraboschi

Si capisce che il cuore dell’industria italiana batte al cardiopalmo per l’Ilva. Anche nell’ultima giornata del Festival Città Impresa, pur tra diversi argomenti che sullo sfondo lo inorgogliscono «perché non dimentichiamolo mai, ma siamo il secondo Paese industriale d’Europa», il patron di Brembo, Alberto Bombassei definito scherzosamente, ma non troppo «padre nobile dell’industria italiana» dal direttore del Festival Dario Di Vico, editorialista del Corriere della Sera, gira il coltello nella piaga siderurgica di Taranto. «Quelle che si piangono oggi sono lacrime di coccodrillo — ha commentato il patron della Brembo e presidente del Kilometro Rosso — il Governo ha cambiato delle regole già fissate per compiacere i 5 Stelle». Read more

Domenica 24 novembre sarà Open Factory: 50 fabbriche aperte in tutta Italia

Fabbriche, laboratori, centrali elettriche, aeroporti. Domenica 24 novembre si preannuncia una giornata da tutto esaurito per Open Factory, la manifestazione – promossa da ItalyPost e L’Economia del Corriere della Sera, curata da Goodnet Territori in Rete, con main partner Eni e Orsero – che permetterà di scoprire il meglio del Made in Italy in una domenica durante la quale apriranno le loro porte oltre 50 stabilimenti in tutta Italia. Read more

Chiude il Festival 4.0: quattro giorni da tutto esaurito sull’impatto della rivoluzione digitale

Si è chiusa stamattina al Kilometro Rosso di Bergamo l’edizione autunnale del Festival Città Impresa: quattro giorni da tutto esaurito, con sale affollate da centinaia di professionisti, imprenditori e cittadini interessati ad approfondire il tema a cui stata dedicata questa edizione: la rivoluzione dei modelli produttivi che le imprese stanno affrontando in chiave 4.0.

Read more

Saper innovare oltre la crisi Ricette da aziende Champions

Corriere della Sera / di Donatella Tiraboschi

Come succede in ambito calcistico, così anche in quello industriale, le realtà che giocano in Champions, la speciale classifica realizzata da Italy Post per l’Economia del Corriere della Sera, sono di un’altra categoria. Lo sono per i ricavi in crescita ottenuti durante lo tsunami della crisi, per il rating finanziario, per innovazione ed investimenti, ma anche e soprattutto per quell’«X factor» industriale e produttivo che consente loro di distinguersi. Read more